We are Online Market of organic fruits, vegetables, juices and dried fruits. Visit site for a complete list of exclusive we are stocking.

Usefull links

Contact us

Carrello
0.00
Tacconi di fave di Fratte Rosa – presidio Slow Food – 4 confezioni
In offerta

Tacconi di fave di Fratte Rosa – presidio Slow Food – 4 confezioni

25.00

– Tipicità –

I Tacconi di fave di Pasta Gaudenzi sono ancora fatti a mano con la farina di fave – Presidio Slow Food – ricca di proteine, fibre e sali minerali; la sfoglia viene tirata con il matterello e tagliata a coltello, proprio come da tradizione secolare.

In stock

Descrizione

– Tipicità –

I Tacconi di Fratte Rosa (PU) con farina di fava “presidio Slow Food”: alla ri-scoperta della tradizione!
L’origine dei Tacconi risale alla mezzadria, quando il timore di rimanere senza farina di grano, considerato un bene primario, ha spinto i contadini verso l’impiego di farine alternative. Da qui si è trovato il giusto rapporto tra farina di frumento e farina di fava: i Tacconi, un prodotto gustoso e nutriente (particolarmente proteica, ricca di fibre, polifenoli ed altamente antiossidante), il cui antico nome deriva dalla somiglianza con la forma e lo spessore della rifilatura prodotta dal calzolaio nella lavorazione dei tacchi.

Sono un tipo di pasta fresca tipica della cucina contadina del pesarese, rustici e assolutamente deliziosi Si narra che i Tacconi sono nati perché i contadini, dovendo dividere il loro raccolto con i padroni dei terreni e avendo paura di rimanere senza farina, usavano mescolare spesso la farina bianca con altre farine di minor pregio.

L’aspetto dei tacconi è una via di mezzo tra le tagliatelle e i tagliolini, la loro larghezza è di circa 3-4 mm (contro i rigorosi 7 mm della tagliatella bolognese) e la lunghezza varia dai 20 ai 25 cm. La sfoglia viene tirata a mattarello (o con la macchina impastatrice) in maniera più grossolana della classica sfoglia così che i tacconi risulteranno anche più spessi di un tagliolino o di una tagliatella.
A livello nutrizionale, l’apporto calorico dei tacconi di fave sarà più basso rispetto a quello della pasta fresca ottenuta solo con farina di cereali.

I Tacconi sono perfetti con ogni vostro sugo preferito.

Noi di “Pasta Gaudenzi – Atelier del Gusto” abbiamo voluto riscoprire le tradizioni, vere e sincere, preparandoli a mano con la farina di fave, oggi Presidio Slow Food e ricca di proteine, fibre e sali minerali, tirando la sfoglia con il matterello e tagliati a coltello proprio come facevano le nostre nonne e le nostre mamme. 

Ruvidi e avvolgenti, si abbinano perfettamente con qualsiasi tipo di sugo: al ragù o con verdure di stagione, ma noi vi consigliamo di provarli anche con i funghi!

SCOPRI LA STORIA DEI TACCONI DI FAVA NELLA NOSTRA PAGINA “CURIOSITÀ”

 

Informazioni aggiuntive

Quantità gr.

300 gr.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tacconi di fave di Fratte Rosa – presidio Slow Food – 4 confezioni”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Quick Comparison

SettingsTacconi di fave di Fratte Rosa - presidio Slow Food - 4 confezioni removeOfferta "San Valentino" removeCaserecce Integrali di Farro dicocco 500gr removePiadina all'olio extravergine di oliva - 330 gr. (3 pz.) removeConchiglie Integrali di Farro dicocco 500gr. removeMaltagliati Integrali di Farro dicocco remove
Imagepasta gaudenzi Tacconi fave SD quadcena di san valentinocaserecce-di-farro-integralepiadina olio quadconchiglie-di-farro-integralemaltagliati-di-farro
SKU
Rating
Price 25.0041.903.90 3.603.903.90
Stock

Esaurito

AvailabilityEsaurito
Add to cart

Aggiungi al carrello

Leggi tutto

Aggiungi al carrello

Aggiungi al carrello

Aggiungi al carrello

Aggiungi al carrello

Description- Tipicità - I Tacconi di fave di Pasta Gaudenzi sono ancora fatti a mano con la farina di fave - Presidio Slow Food - ricca di proteine, fibre e sali minerali; la sfoglia viene tirata con il matterello e tagliata a coltello, proprio come da tradizione secolare.Il pacchetto perfetto per festeggiare San Valentino (in 2), per un pranzo o una cena super-romantici ! Trovate in descrizione il "MENU' " ed il dettaglio dei prodotti.Caratteristiche:
  • Tempo di cottura: 12 minuti
  • Prodotto
  • Fonte di fibre
  • Macina a pietra naturale
  • Trafilatura in bronzo
  • Essiccazione a bassa temperatura: 48°C
  • 24 ore di essiccazione
Il consiglio di Marketiamo.it è di farcirla con Ciauscolo I.G.P., Casciotta di Urbino D.O.P. e un pizzico di rucola. Il TOP! ...E potete trovare tutto nel nostro Market. Precotte su piastra una ad una. INGREDIENTI: Farina di grano tenero tipo "0", acqua, olio E.V.O. 5%, sale, conservante E282. Prodotto soggetto a calo peso naturale.
Caratteristiche: Tempo di cottura: 8 minuti Fonte di fibre Macina a pietra naturale Trafilatura in bronzo 24 ore di essiccazione a bassa temperatura (48°C) Essiccazione a bassa temperatura: 48°CCaratteristiche
  • Tempo di cottura: 4 minuti
  • Prodotto biologico
  • Lavorati a sfoglia
  • Fonte di fibre
  • Macina a pietra naturale
  • Essiccazione a bassa temperatura (max 50°C)
Content- Tipicità - I Tacconi di Fratte Rosa (PU) con farina di fava "presidio Slow Food": alla ri-scoperta della tradizione! L'origine dei Tacconi risale alla mezzadria, quando il timore di rimanere senza farina di grano, considerato un bene primario, ha spinto i contadini verso l'impiego di farine alternative. Da qui si è trovato il giusto rapporto tra farina di frumento e farina di fava: i Tacconi, un prodotto gustoso e nutriente (particolarmente proteica, ricca di fibre, polifenoli ed altamente antiossidante), il cui antico nome deriva dalla somiglianza con la forma e lo spessore della rifilatura prodotta dal calzolaio nella lavorazione dei tacchi. Sono un tipo di pasta fresca tipica della cucina contadina del pesarese, rustici e assolutamente deliziosi Si narra che i Tacconi sono nati perché i contadini, dovendo dividere il loro raccolto con i padroni dei terreni e avendo paura di rimanere senza farina, usavano mescolare spesso la farina bianca con altre farine di minor pregio. L'aspetto dei tacconi è una via di mezzo tra le tagliatelle e i tagliolini, la loro larghezza è di circa 3-4 mm (contro i rigorosi 7 mm della tagliatella bolognese) e la lunghezza varia dai 20 ai 25 cm. La sfoglia viene tirata a mattarello (o con la macchina impastatrice) in maniera più grossolana della classica sfoglia così che i tacconi risulteranno anche più spessi di un tagliolino o di una tagliatella. A livello nutrizionale, l'apporto calorico dei tacconi di fave sarà più basso rispetto a quello della pasta fresca ottenuta solo con farina di cereali. I Tacconi sono perfetti con ogni vostro sugo preferito. Noi di "Pasta Gaudenzi - Atelier del Gusto" abbiamo voluto riscoprire le tradizioni, vere e sincere, preparandoli a mano con la farina di fave, oggi Presidio Slow Food e ricca di proteine, fibre e sali minerali, tirando la sfoglia con il matterello e tagliati a coltello proprio come facevano le nostre nonne e le nostre mamme.  Ruvidi e avvolgenti, si abbinano perfettamente con qualsiasi tipo di sugo: al ragù o con verdure di stagione, ma noi vi consigliamo di provarli anche con i funghi! SCOPRI LA STORIA DEI TACCONI DI FAVA NELLA NOSTRA PAGINA "CURIOSITÀ"  Un'OFFERTA da non perdere per festeggiare al meglio la festa di San Valentino... MENU': Abbiamo pensato ad un antipasto goloso con una delle tipicità più esclusive e famose delle Marche: Olive Ascolane del Piceno DOP A seguire un primo piatto speziato e "piccante" come doveroso per una serata romantica: Fettuccine al peperoncino. Per concludere, un dolce particolare, i Garibaldini: deliziose praline con un cuore aromatizzato al Varnelli (anice Speciale) dal sapore delicato che incontra il gusto di tutti, ricoperto dalla piacevolezza del cioccolato fondente. Il tutto accompagnato da un ottimo vino tinto di un romantico rosa: Rosè Velenosi IGT Farro MONOCOCCO: Il monococco (Triticum monococcum), detto farro piccolo, è il primo cereale ad essere stato coltivato e utilizzato dall’uomo (parliamo di oltre 10.000 anni fa). Il monococco, per incroci spontanei con altre specie di Triticum, ha dato origine a gran parte dei frumenti oggi conosciuti (dicocco, frumento duro, frumento tenero e altri). Ed è per questo che possiamo, senza dubbio, definirlo il padre di tutti i frumenti. Il monococco è particolarmente ricco in sostanze antiossidanti e bioattive, quali luteina e carotenoidi. Rispetto alle altre specie di farro, il monococco presenta un maggior contenuto in tocoferoli, soprattutto α-tocoferolo, la forma biologicamente più attiva della vitamina E, nota per il suo elevato potere antiossidante. Farro DICOCCO: Il farro dicocco (Triticum dicoccum), il farro per antonomasia, ha le caratteristiche alimentari di base tipiche dei cereali:  • elevato contenuto in amido; • modesto contenuto proteico (glutine); • buon apporto di fibra; • presenza di grassi insaturi e vitamine nel germe.  Il dicocco differisce dai frumenti tenero e duro per alcune peculiari caratteristiche legate al maggior contenuto in sali minerali, alla presenza di un più spesso strato aleuronico, alla ricchezza in beta-glucani. È la specie di farro più diffusa nel Bacino del Mediterraneo e in Italia in particolare, dove la sua storia di coltivazione e di utilizzazione risale ai tempi dei Romani e si è tramandata fino ai nostri giorni. Ingredienti: Semola integrale di farro dicocco - Contiene glutine Valori nutrizionali: vedi immagine allegata  Farro MONOCOCCO: Il monococco (Triticum monococcum), detto farro piccolo, è il primo cereale ad essere stato coltivato e utilizzato dall’uomo (parliamo di oltre 10.000 anni fa). Il monococco, per incroci spontanei con altre specie di Triticum, ha dato origine a gran parte dei frumenti oggi conosciuti (dicocco, frumento duro, frumento tenero e altri). Ed è per questo che possiamo, senza dubbio, definirlo il padre di tutti i frumenti. Il monococco è particolarmente ricco in sostanze antiossidanti e bioattive, quali luteina e carotenoidi. Rispetto alle altre specie di farro, il monococco presenta un maggior contenuto in tocoferoli, soprattutto α-tocoferolo, la forma biologicamente più attiva della vitamina E, nota per il suo elevato potere antiossidante. Farro DICOCCO: Il farro dicocco (Triticum dicoccum), il farro per antonomasia, ha le caratteristiche alimentari di base tipiche dei cereali:  • elevato contenuto in amido; • modesto contenuto proteico (glutine); • buon apporto di fibra; • presenza di grassi insaturi e vitamine nel germe.  Il dicocco differisce dai frumenti tenero e duro per alcune peculiari caratteristiche legate al maggior contenuto in sali minerali, alla presenza di un più spesso strato aleuronico, alla ricchezza in beta-glucani. È la specie di farro più diffusa nel Bacino del Mediterraneo e in Italia in particolare, dove la sua storia di coltivazione e di utilizzazione risale ai tempi dei Romani e si è tramandata fino ai nostri giorni. Ingredienti: Semola integrale di farro dicocco - contiene glutine valori: vedi immagineFarro MONOCOCCO: Il monococco (Triticum monococcum), detto farro piccolo, è il primo cereale ad essere stato coltivato e utilizzato dall’uomo (parliamo di oltre 10.000 anni fa). Il monococco, per incroci spontanei con altre specie di Triticum, ha dato origine a gran parte dei frumenti oggi conosciuti (dicocco, frumento duro, frumento tenero e altri). Ed è per questo che possiamo, senza dubbio, definirlo il padre di tutti i frumenti. Il monococco è particolarmente ricco in sostanze antiossidanti e bioattive, quali luteina e carotenoidi. Rispetto alle altre specie di farro, il monococco presenta un maggior contenuto in tocoferoli, soprattutto α-tocoferolo, la forma biologicamente più attiva della vitamina E, nota per il suo elevato potere antiossidante. Farro DICOCCO: Il farro dicocco (Triticum dicoccum), il farro per antonomasia, ha le caratteristiche alimentari di base tipiche dei cereali:  • elevato contenuto in amido; • modesto contenuto proteico (glutine); • buon apporto di fibra; • presenza di grassi insaturi e vitamine nel germe.  Il dicocco differisce dai frumenti tenero e duro per alcune peculiari caratteristiche legate al maggior contenuto in sali minerali, alla presenza di un più spesso strato aleuronico, alla ricchezza in beta-glucani. È la specie di farro più diffusa nel Bacino del Mediterraneo e in Italia in particolare, dove la sua storia di coltivazione e di utilizzazione risale ai tempi dei Romani e si è tramandata fino ai nostri giorni. Ingredienti: Semola integrale di farro dicocco - contiene glutine - Può contenere tracce di frutta a guscio e sesamo. Valori: vedi immagine
Weight
DimensionsN/AN/AN/AN/AN/AN/A
Additional information
Quantità gr.

300 gr.

Quantità gr.

500 gr.

Quantità gr.

500 gr.

Quantità gr.

250 gr.

Translate »
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Image
  • SKU
  • Rating
  • Price
  • Stock
  • Availability
  • Add to cart
  • Description
  • Content
  • Weight
  • Dimensions
  • Additional information
  • Attributes
  • Custom attributes
  • Custom fields
Click outside to hide the comparison bar
Compare
Compare ×
Let's Compare! Continue shopping